Brucia l’Australia e con essa le speranze del mondo

Brucia l’Australia e con essa le speranze del mondo

Australia, 6 gennaio – Stato di emergenza in Australia, precisamente nel Nuovo Galles del Sud e nel Victoria.

Temperature salite fino ai 49 gradi. Seppur sedate dalla pioggia attuale, si prospetta da giovedì un ulteriore aumento delle stesse con nuovi incendi.

Molte strade sono chiuse e dalla stagione degli incendi sono decedute già 24 persone ed altre 17 risultano disperse. Evacuati 100mila residenti.

Il tutto in un solo mese. Anche dallo spazio le immagini sono raccapriccianti, come testimoniano i satelliti NASA.

Interi villaggi rischiano di essere completamente cancellati. Alcuni media parlano di “terza guerra mondiale”, riferendosi ai danni ambientali e alla conseguente catastrofe umana, animale e vegetale che ne consegue.

La situazione si riflette anche sull’economia australiana:

  • Ettari bruciati: 5,9 milioni
  • Richieste assicurative: 2.306
  • Valore delle richieste assicurative: $165 milioni
  • Costo giornaliero degli incendi a Sydney: 12-50 milioni di dollari australiani al giorno.

É in atto uno dei più pericolosi e catastrofici incendi mai visti sul posto. Nel Nuovo Galles del Sud sono stati bruciati più di 4 milioni di ettari, e non finisce qui. Secondo le ultime stime dell’Università di Sydney, circa 480 milioni di mammiferi, uccelli, rettili e altri animali sono morti a causa dei devastanti incendi boschivi del 2019, mentre nelle Blue Mountains solo a novembre e dicembre è andato bruciato il 50% delle riserve naturali.

Il Wwf lancia il suo allarme: sono circa 8mila i koala dispersi nelle fiamme, che nella costa nord del New South Wales hanno già ucciso circa il 30% dell’intera popolazione di questa specie.

Una notizia gravissima per il ‘Triangolo dei Koala’, regione in cui la specie potrebbe estinguersi in soli 30 anni”, sottolinea il Wwf. “A causa del cambiamento climatico, gli incedi diventeranno ancora più frequenti e si teme che intere specie animali e vegetali endemiche dell’Australia, possano andare perdute per sempre”.

Anche Kangaroo Island, l’isola dei canguri é stata evacuata per l’emergenza incendi.

Pina Stendardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *